Rintraccio conto corrente: come recuperare un credito

Rintraccio conto corrente: come recuperare un credito

Per avviare un’azione di recupero crediti tra le prime indagini da effettuare c’è il Rintraccio conto corrente. La strada più sicura e veloce è rivolgersi ad una società investigativa affidabile

Il Rintraccio conto corrente di un debitore è tra le prime indagini da effettuare in caso di recupero credito. Quando i solleciti non hanno dato frutti bisogna, quindi, ricorrere a servizi investigati. Individuare l’esistenza di un conto bancario o postale dà al creditore un’informazione importante per valutare come procedere successivamente per recuperare il proprio credito. Se i fondi sono scarsi, infatti, si rischia di perdere tempo e spendere soldi in spese legali.

La strada più sicura e veloce per avere le informazioni necessarie è quella di rivolgersi ad una società investigativa autorizzata. Chiunque vanti un credito esigibile può, così, ricorrere ad un servizio investigato di Rintraccio di conto corrente.

Il servizio Referenze Bancarie di Revela per il Rintraccio conto corrente

Il servizio Referenze Bancarie rientra nell’ambito delle indagini per il recupero crediti ed ha lo scopo di individuare eventuali liquidità del debitore insolvente.

Consiste in un’indagine locale e investigata che verifica la presenza di conti correnti del soggetto, impresa o persona, presso i principali istituti di zona.

Revela vanta un’esperienza decennale ed ha effettuato, solo nel 2019, migliaia di rintracci di conti correnti, sia come servizio specifico Referenze Bancarie persona e impresa, sia all’interno di servizi più approfonditi, come Indagine Patrimoniale e Money.

Pignorare un conto corrente

Una volta trovato il conto è possibile aggredirlo. L’esecuzione di un conto corrente rientra nella categoria del pignoramento verso terzi, una pratica molto utilizzata per la velocità di esecuzione e la possibilità di successo.

Il Codice di Procedura Civile, infatti, prevede la possibilità per il creditore di pignorare i crediti vantati dal proprio debitore nei confronti di un terzo. In questo caso la banca è il terzo debitore che, a fronte di un pignoramento, deve pagare la somma dovuta. Ovviamente per procedere il creditore deve essere in possesso di un titolo esecutivo che attesti l’esistenza e l’entità del credito.


Ti potrebbe interessare: Rintracciare il debitore: ecco come fare


Il Rintraccio conto corrente è, quindi, a tutti gli effetti il servizio più richiesto nel caso di recupero credito, perché consente di avviare più velocemente il pignoramento verso terzi.

PROMO PLAFOND RICARICABILE

CON L'ADESIONE ATTIVI UN ABBONAMENTO ED HAI ACCESSO
IMMEDIATO A TUTTI I PRODOTTI OTTENENDO FINO A 200€*
IN OMAGGIO

Ideale per le piccole e medie aziende, per gli studi legali e i liberi professionisti
*il bonus si attiva automaticamente su RICARICHE di plafond superiori a 300€

Vai all'offerta
Whatsapp
Come possiamo aiutarla?
Ciao, hai bisogno di aiuto? Scrivici con Whatsapp!