Indagine Patrimoniale per Recupero Crediti, cos’è e quando serve

Indagine Patrimoniale per Recupero Crediti, cos'è e quando serve

Prima di avviare un’azione di recupero è fondamentale conoscere il patrimonio del debitore. L’Indagine Patrimoniale per Recupero Crediti è la scelta giusta per avere un’indagine completa

L’Indagine Patrimoniale per Recupero Crediti è particolarmente utile in caso di inadempimenti contrattuali per far luce sull’effettiva situazione patrimoniale e finanziaria di un soggetto, sia persona fisica che giuridica.

Capita a chiunque, imprenditori, aziende, liberi professionisti, studi legali, banche e anche ai privati, di imbattersi in situazioni in cui ci sia un credito da recuperare. Con il termine Recupero Crediti si fa riferimento a tutte le attività che un creditore mette in essere per ottenere il pagamento di quanto gli spetta da un debitore.

Avere informazioni sul soggetto è importante per fare la scelta giusta e per capire come procedere, senza ulteriore spreco di tempo e denaro.

L’Indagine Patrimoniale consente, quindi, di riuscire ad ottenere un quadro chiaro e preciso sull’effettiva situazione patrimoniale e finanziaria del soggetto in questione.

Il ruolo della società investigativa

Tramite questo tipo di indagini è possibile, dunque, verificare non solo l’intestazione di determinati beni, ma anche e soprattutto se questi beni sono liberi da vincoli e, quindi, se sono o meno esigibili. Per questo motivo è fondamentale che le informazioni rintracciate siano quanto più dettagliate e veritiere possibile.

Le Indagini Patrimoniali per Recupero Crediti forniscono elementi necessari alla società investigativa, e quindi al cliente, per valutare se un’azione giudiziale possa essere o meno conveniente.

Verificata la solvibilità di un debitore, e cioè se è in possesso o meno di beni mobili o immobili sufficienti per saldare il debito, sarà possibile intraprendere con tranquillità un’azione legale finalizzata al recupero del credito. Tutto questo con lo scopo di evitare di avviare costosi procedimenti nel caso in cui non ci sia la completa certezza di ottenere il saldo di quanto dovuto.

Trattandosi di procedimenti estremamente delicati, è fondamentale rivolgersi ad agenzie affidabili e con esperienza nel settore, affinché le informazioni raccolte siano idonee per essere utilizzate.

Le operazioni di rintraccio possono essere anche molto complesse e richiedere la consultazione di specifici archivi, visure catastali e ipotecarie, per risalire ai beni in possesso di un soggetto o di un’impresa.

Tutta questa serie di ragioni rende ben chiaro il motivo per cui per effettuare Indagini Patrimoniali è necessario affidarsi solo a personale esperto e società impegnate da anni in questo settore.

Cosa comprende l’Indagine Patrimoniale di Revela

I servizi di Revela relativi alla valutazione patrimoniale e finanziaria di un soggetto sono finalizzati a determinare la migliore azione stragiudiziale o giudiziale da intraprendere. Costruiti su dati pubblici, questi servizi, grazie ad una vera e propria matrice investigativa, sono corredati di notizie ufficiose di valore aggiunto.

L’Indagine Patrimoniale per la Persona include le seguenti informazioni:

  • Residenza
  • Domicilio
  • Contatti utili
  • Possibili relazioni parentali
  • Stato civile
  • Verifica posto di lavoro (con dettagli di verifica investigata)
  • Verifica presenza di eventuale emolumento pensionistico
  • Verifica di attività imprenditoriali o presenza quote:
    • Cariche aziendali
    • Partecipazioni
  • Referenze bancarie locali
  • Dettaglio protesti e pregiudizievoli
  • Visura catastale semplice con cointestatari
  • Rilievo automezzi

Ti potrebbe interessare: Recupero Crediti: perché le informazioni sono importanti

L’Indagine Patrimoniale per l’Impresa include le seguenti informazioni:

  • Principali dati camerali
  • Esponenti/azionisti
  • Struttura aziendale
  • Verifica operatività
  • Reperibilità del legale rappresentante
  • Dettaglio protesti e pregiudizievoli (anche a fronte degli esponenti con poteri di firma)
  • Procedure concorsuali
  • Ultimi due bilanci disponibili per la pubblica ispezione, con 10 indici
  • Referenze bancarie locali
  • Visura catastale semplice con cointestatari