Il Recupero Crediti delle Utilities: un settore sempre più complesso da gestire

Il Recupero Crediti delle Utilities: un settore sempre più complesso da gestire

Il mercato del Recupero Crediti delle Utilities oggi è particolarmente dinamico e sempre più simile a quello degli Npl bancari e finanziari. Come gestire al meglio i crediti commerciali, prevenzione e recupero

Insoluti, ritardi nel pagamento, bollette non pagate: oggi la gestione e il recupero crediti delle Utilities rappresenta un mercato particolarmente dinamico ed è sempre più frequente tra i gestori trovarsi situazioni di insolvenza all’interno del proprio portafoglio clienti.

La questione riguarda ormai tutte le aziende del settore Utilities, dalle più grandi operanti su tutto il territorio nazionale, alle più piccole realtà locali, che si trovano sempre più spesso a dover cedere pacchetti di crediti deteriorati.

I dati relativi agli insoluti nel settore confermano in generale un trend complessivo che rispecchia sostanzialmente la congiuntura economica negativa e gli effetti della crisi che ha investito il sistema economico e finanziario degli ultimi anni.

Il problema si è acuito soprattutto a seguito della liberalizzazione del mercato energetico. Secondo quanto riportato da Arera, l’Autorità pubblica di settore, in un report sullo stato del mercato retail (dicembre 2019), nel settore elettrico e nel gas i consumatori che avevano scelto il mercato libero si avvicinavano ormai alla metà.

Analizzando, invece, la composizione del portafoglio delle aziende che si occupano di utilities emerge come esso sia:

  • diversificato tra segmento corporate, pubblica amministrazione e residenziale
  • piuttosto granulare (con più esposizioni distribuite in una varietà di settori)
  • concentrato in un ambito territoriale specifico.

Le principali criticità nel settore delle Utilities

I principali fattori che i credit manager delle organizzazioni energy o utility devono considerare sono sicuramente quelli relativi alle performance di Recupero Crediti delle Utilities.

Le criticità più rilevanti sono senza dubbio: l’aumentata morosità, sia nel settore residenziale sia in ambito di piccole-medie imprese, e il fenomeno del credit switch, cioè il passaggio da una compagnia all’altra, che rischia di paralizzare l’attività di recupero del nuovo operatore in caso di cattivi pagatori.

Tra gli insoluti figurano in massima parte le bollette non pagate che impattano maggiormente sulla situazione finanziaria dell’azienda creditrice e che, quindi, deve investire tempo e risorse per gestire contestazioni e reclami ed evitare allo stesso tempo che la posizione debitoria si aggravi ulteriormente.

Analogie con gli Npl bancari e finanziari

Quando si parla di gestione del credito e di Npl il primo settore al quale si pensa è ovviamente quello bancario e finanziario, ma se si analizza il mercato delle Utilities è possibile scorgere una somiglianza dal punto di vista dei portafogli clienti.


Ti potrebbe interessare: Portafogli NPL, perché spesso i conti non tornano?

La composizione dei crediti delle Utilities hanno, infatti, caratteristiche sempre più simili a quelli bancari: nella classificazione dei crediti (privati, business e istituzioni), nella crescita esponenziale delle morosità e nella gestione del credito (solleciti, recupero giudiziale e cessione del credito).

Prevenzione e recupero crediti delle Utilities

Le Utilities hanno a disposizione due strade per poter gestire al meglio i crediti commerciali. Nella fase di prevenzione è essenziale la raccolta delle informazioni commerciali, in cui viene valutato il cliente. L’indagine varia in base al tipo di contratto e al tipo di esposizione.

Nella fase di recupero crediti, invece, la raccolta delle informazioni commerciali sarà, poi, indispensabile per la gestione degli insoluti e per valutare o meno la possibilità di procedere con l’attività di recupero.


Ti potrebbe interessare: Residenza anagrafica, cosa fare quando non è la dimora effettiva

Le informazioni raccolte riguarderanno dati anagrafici, come il Rintraccio della Residenza e il Rintraccio dell’Utenza. Anche un servizio di Bonifica di Anagrafiche, tramite attività investigativa, che può essere svolta in maniera massiva, può essere utile nella fase del recupero crediti, che nella fatturazione per la normalizzazione delle anagrafiche clienti.

PROMO PLAFOND RICARICABILE

CON L'ADESIONE HAI ACCESSO IMMEDIATO A TUTTI I PRODOTTI OTTENENDO FINO A 200€* IN OMAGGIO Ideale per le piccole e medie aziende, per gli studi legali e i liberi professionisti *il bonus si attiva automaticamente su RICARICHE di plafond superiori a 300€
Vai all'offerta
Whatsapp
Come possiamo aiutarla?
Ciao, hai bisogno di aiuto? Scrivici con Whatsapp!